Logo de Iustel
 
 
CONSEJO EDITORIAL

DIRECTOR
Ángel J. Gómez Montoro
Catedrático de Derecho Constitucional
Universidad de Navarra

SUBDIRECTOR
Juan Fernando Durán Alba
Profesor Titular de Derecho Constitucional
Universidad de Valladolid

SECRETARIA
Alicia González Alonso
Profesora Contratada-Doctora de Derecho Constitucional
Universidad Autónoma de Madrid

Menú de la revista

Conexión a la revista

 

L’interprete Della Costituzione di fronte al rapporto fatto-valore. Il testo costituzionale nella sua dimensione diacrónica. (RI §409428)  

- Massimo Luciani

Il saggio prende le mosse dalla critica di David Hume alle operazioni di derivazione del valore dal fatto. Questa critica (che va assai al di là della contestazione della c.d. fallacia naturalistica e punta alla negazione del fondamento razionale dei giudizi etici) investe le proposizioni etiche, ma ha molta difficoltà ad estendersi alle proposizioni giuridiche. In particolare, essa non si può indirizzare agli enunciati legislativi, né agli enunciati che ne sono meramente descrittivi. E anche quanto alle proposizioni interpretative di quegli enunciati essa non è in grado di esibire la stessa forza che le è riconosciuta quando si rivolge alle proposizioni etiche. Nondimeno, un problema di rapporto tra il fatto e il diritto nei processi interpretativi degli enunciati giuridici si pone. Particolarmente complessa, in particolare, è la questione dei rapporti tra evoluzione dei fatti e stabilità del testo normativo. Nel saggio la si esamina a partire dalla distinzione, formulata da Richard Hare, dell’elemento frastico e dell’elemento neustico degli enunciati, inquadrando, specificamente, il tema del rapporto fra interpretazione costituzionale e tempo, anche ridefinendo la prospettiva della polemica tra originalisti e antioriginalisti.

1.- Sulla (ir)rilevanza della critica alla fallacia naturalistica per le questioni dell’interpretazione giuridica. 1.1.- L’operazione critica humeana e il diritto. 1.2.- L’operazione critica humeana e l’interpretazione giuridica. 2.- Dallo Stato di diritto allo Stato costituzionale di diritto: una sfida in più per l’interprete. 3.- Il rapporto fra norma e tempo in generale (in margine a una riflessione di Hare). 4.- Il rapporto fra norma e tempo in particolare nel dominio dell’interpretazione costituzionale. 4.1.- Sulla specificità dell’interpretazione costituzionale. 4.2.- La polemica sull’originalismo.

Palabras clave: Costituzione; Interpretazione; Valore; Tempo; Originalismo;

Documento disponible para usuarios registrados.

Para consultar gratuitamente este artículo primero deberá registrarse como usuario.

 
 
 

© PORTALDERECHO 2001-2017

Icono de conformidad con el Nivel Doble-A, de las Directrices de Accesibilidad para el Contenido Web 1.0 del W3C-WAI: abre una nueva ventana